Questo sito utilizza i cookie per il suo corretto funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'articolo sulla Privacy.

Cliccando su "Accetto", acconsenti all’uso dei cookie secondo quanto indicato in tale articolo.

 "Cucinare è un modo di donare"

 
Io dono a voi questa ricetta. Fatene buon uso e deliziate il palato di chi vi sta accanto!
 

STRUMENTI

  • bicchiere
  • cucchiaio
  • bacinella
  • planetaria (se in possesso)
  • marisa
  • cartaforno
  • teglia 35x35 (anche di altra misura)

 

INGREDIENTI

Latticello

  • 125 gr yogurt magro
  • 125 gr latte scremato
  • 1 cucchiaio di succo di limone (13 gr)

Pandispagna

  • 200 gr di zucchero
  • 180 gr di olio di semi di arachidi (o altro olio)
  • 280 gr di farina
  • 3 uova
  • 10 gr di cacao amaro
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 1 cucchiaino di colorante rosso liquido
  • 1 cucchiaino di aceto
  • 1 cucchiaino di bicarbonato

Aceto e bicarbonato servono per la lievitazione

Crema

  • 250 gr di mascarpone
  • 250 ml di panna fresca liquida da montare
  • 80 gr di zucchero a velo
  • vaniglina

PROCEDIMENTO

Preparate il latticello.

Inserite nella bacinella lo yogurt, il latte e il succo di limone. Mescolate bene per far amalgamare gli ingredienti. Fate riposare per 30 minuti a temperatura ambiente.

red velvet 1

red velvet 2

red velvet 28

Preparate il pandispagna.

Rompete le uova nella bacinella e sbattetele utilizzando le fruste.

red velvet 3

 

Tenendo in funzione lo sbattitore aggiungete lo zucchero, olio di semi e il latticello preparato in precedenza.

Il latticello viene anche venduto, ma per la semplicità della preparazione ho preferito farlo in casa.

red velvet 4

red velvet 6

red velvet 12

Sempre con lo sbattitore acceso aggiungete mano a mano la farina.

red velvet 8

Quando è tutto ben amalgamanto aggiungete il cacao amaro e il colorante rosso.

red velvet 14

red velvet 15

Per far lievitare mettete aceto e bicarbonato nelle quantità indicate nella ricetta.

Preriscaldate il forno a 180°.

Prendete una teglia, precedentemente foderata con cartaforno e versate l'impasto, stendendolo uniformemente sulla teglia.

Fate cuocere a forno statico a 180° per 15-20 m. Io sono partita impostando 15 minuti e ho controllato la cottura.

Ricordate che ogni forno scalda in modo diverso e per questo vanno sempre controllate le cotture.

Mentre si scalda procedete con la preparazione della crema.

Mettete il mascarpone, la panna fresca e lo zucchero a velo e con le fruste mescolate.

red velvet 17

red velvet 19

red velvet 21

Una volta cotto il pandispagna, tiratelo fuori e rigiratelo su se stesso in modo da far asciugare molto bene ache la parte inferiore.

Date alla torta la forma che più vi piace, ma ricordate che è una torta a strati, per cui tagliate il pandispagna in modo da far venire fuori almeno 3 strati.

Iniziate ad assemblare. Pandispagna e strato di crema e così via.

La parte esterna decidete voli se ricoprirla con la crema fatta o se fare altre decorazioni.

 

Buona ricetta !

Carlotta

 

 

" Cucinare è un modo di donare "

 
Io dono a voi questa ricetta. Fatene buon uso e deliziate il palato di chi vi sta accanto!

 

STRUMENTI

  • bicchiere
  • cucchiaio
  • bacinella
  • planetaria (se in possesso)
  • mestolo
  • cartaforno (se la utilizzate)

 

INGREDIENTI

  • 300 ml di acqua
  • 1 cubetto di lievito di birra (25 gr)
  • 1 cucchiaio di malto o 5 gr di zucchero bianco
  • 500 - 510 gr di farina 00
  • 35 ml di olio
  • 10 gr di sale

 

PROCEDIMENTO

Nella bacinella mettete acqua, lievito e zucchero.

acqua focaccia

lievito focaccia

zucchero focqaccia

Mescolate con il cucchiaio per far sciogliere lo zucchero e il lievito. Quest'ultimo vi consiglio di spezzarlo in pezzi più piccoli prima di inserirlo nella bacinella.

Quando sarà tutto ben sciolto, aggiungete la farina, il sale e l'olio. Se avete la planetaria inserite tutto nel boccale.

farina focaccia

olio focaccia

sale focaccia

Con il mestolo o planetaria, mescolate e fate amalgamare bene gli ingredienti.

Lasciate lievitare per 15 minuti nella bacinella o boccale della planetaria, coperta da un canovaccio.

Mentre aspettate, preparate un piano di lavoro cosparso da un po' di farina.

Passati i 15 minuti, versate l'impasto sul piano di lavoro. Infarinate l'impasto ma non impastatelo con le mani. Create un rettangolo e piegatelo 3 volte su se stesso.

Lasciatelo sul piano di lavoro e fatelo lievitare per 10 minuti sempre coperto da un canovaccio.

Mentre aspettate fate riscaldare il forno. Io imposto il mio forno su statico con la temperatura di 60°. Il forno non deve arrivare a 60°, quindi appena sentite che la temperatura è tiepida spegnete il forno e lasciatelo chiuso.

Prendete la leccarda e cospargetela con olio per non far attaccare la focaccia. Se preferite mettete la cartaforno.

Passati i 10 minuti prendete l'impasto e mettetelo nella leccarda. Rigiratelo un paio di volte se avete unto la leccarda con l'olio.

focaccia1

Inserite l'impasto nel forno tiepido e lasciatelo lievitare per 50 minuti. Non ci sarà più bisogno di coprirlo con il canovaccio.

Trascorso il tempo, tirate fuori la leccarda e schiacciate l'impasto a mano aperta per farle occupate tutto lo spazio della leccarda.  Cospargete l'impasto con il sale. Io utilizzo del sale aromatizzato.

 

focaccia 2

focaccia 3

Reinseritela nel forno e fate lievitare per 40 minuti.

Trascorso il tempo, tirate fuori la leccarda e fate dei buchi sull'impasto con le dita.

focaccia 4

Rimettete in forno la leccarda con l'impasto e fatela lievitare per 1 ora, 1 ora e mezza.

Passato il tempo, tiratela fuori dal forno e portate il forno alla temperatura di 240°. Se il vostro forno non arriva a tale temperatura, impostatelo al massimo (del vostro forno). Vi regolerete poi sui tempi di cottura.

Arrivato in temperatura, inserite la leccarda, mettendola al centro del forno con l'impostazione di forno ventilato per 13-15 minuti.

focaccia 5

 

 

Buona ricetta !

Carlotta